Ray Ban Ultimo Modello

Are going to love Echo. Fly. Will please fans of Cassandra Clare and Game of Thrones watchers with its remarkable world building; richly developed characters; and themes of family, power, loyalty, and romance. La sua vicenda abbraccia un arco di quasi mezzo secolo, diviso in 3 momenti: 1922 23, quando i protagonisti sono ragazzini, angeli dalla faccia sporca alla dura scuola della strada nel Lower East Side di New York; 1932 33, quando sono diventati una banda di giovani gangster; 1968, quando Noodles (R. De Niro), come emergendo dalla nebbia del passato, ritorna a New York alla ricerca del tempo perduto. Continua.

In barba alla differenza d’età, comincia una relazione con l’attrice Eva Grimaldi, di qualche anno più grande di lui, e si impone principalmente come attore del piccolo schermo: recita per Luigi Parisi, Pier Francesco Pingitore e Salvatore Samperi con discreti risultati, non tanto da un punto di vista qualitativo a detta della critica non è del tutto convincente , ma di fama, dato che lo imporranno come uno degli interpreti più usati per la appena nata fiction.La signora della città (1996), Angelo nero (1998), Il morso del serpente (1999) e Villa Ada (2000) con Stefania Sandrelli e le miniserie Tre stelle (1999) e Occhi verde veleno (2001) sono solo alcune delle tante opere per il piccolo schermo in cui l’attore è una presenza assai lungimirante per il pubblico femminile. Ma è il regista turco Ferzan Ozpetek a tirare fuori il meglio da Gabriel Garko nel film Le fate ignoranti: prende la sua bellezza e la butta via, lo imbruttisce e lo costringe a stare in un letto, privo di immobilità e quasi di vita, nel ruolo di un malato di AIDS nel pieno del suo dolore fisico, ma soprattutto sentimentale che lentamente sarà lenito dalle cure di Margherita Buy e dal sostegno di Stefano Accorsi e Filippo Nigro.Successivamente entra nel cast di una miniserie di grandissimo successo: Il bello delle donne (2001 2003) accanto a quella che ormai è la sua ex compagna, la Grimaldi, passando poi al film tv I colori della vita (2005) e al telefilm L’onore e il rispetto (2006).Esce il 20 febbraio in cinquanta copie griffate Mikado Aspettando il sole, lungometraggio con cui Ago Panini si affaccia sul grande schermo, dopo aver a lungo frequentato quello piccolo, come regista di spot e videoclip.Nel bel mezzo di niente, nel tempo di una notte, tre balordi s’imbattono in un blocco di cemento, l’Hotel Bellevue, formicaio di esistenze solitarie e marginali, destinate a venir coinvolte in un unico inarrestabile destino. Un “Four Rooms” nostrano, meno colorato di spettacolo e più intriso di sconsolante umana piccolezza.

Taggato con:

Lascia un commento